Categoria: LIFESTYLE

QUATTRO CHIACCHIERE CON… BELLI FRESCHI<span class= No ratings yet. " />

QUATTRO CHIACCHIERE CON… BELLI FRESCHI No ratings yet.

Ho avuto il piacere di conoscere la Sig.ra Anna Rita, della ditta Belli Freschi, qualche mese fa, scoprendo come avessimo tantissime cose in comune: anche lei, scoperta la celiachia, ha cercato di “tirare fuori il meglio” da questa intolleranza.

Proprio come me, Anna Rita è dotata di tanta tenacia, intuizione e passione e infatti, poco dopo nasce la ditta Belli Freschi, una ditta che ho scoperto con piacere essere totalmente al femminile.

Nata nel cuore della Romagna, dapprima in un piccolo laboratorio, ora il marchio è ben conosciuto in tutta Italia e non solo.

I loro prodotti sono infatti conosciuti anche oltre confine, esportando così la qualità e l’orgoglio dei prodotti tipici romagnoli, fino in Francia, Inghilterra, Est Europa e Arabia.

Geniale è stato poi l’incontro con Cristiana Donati, la “chef” della ditta, dapprima presente nelle migliori cucine romagnole, è stata capace di portare la sua ventata di innovazione e la sua bravura nei prodotti senza glutine.

Ho avuto il piacere di conoscerle e di intervistarle per voi. Sono sicura che alla fine dell’intervista ve ne sarete innamorati, come è capitato a me.

La cosa che mi ha colpito ed appassionato è vedere come una ditta di questo livello sia stata in grado di mantenere un ambiente familiare e genuino.

Quindi, cominciamo subito:

Prima di entrare nel vivo dell’intervista, mi piacerebbe sapere cosa c’è dietro Belli Freschi, la vostra storia, i vostri ideali e cosa vi ha spinto ad aprire un’azienda prettamente artigianale e senza glutine.

Quando l’azienda è nata, sul mercato c’erano molti meno prodotti senza glutine e  il cui gusto poi non era affatto soddisfacente, soprattutto non c’erano prodotti freschi! Da celiaca capivo questa difficoltà e ho pensato di dire la mia creando dei prodotti che non c’erano nella versione gluten free (piadine, crescioni e tigelle soprattutto).

Belli freschi è nata proprio per restituire a chi è affetto da celiachia il piacere della convivialità e della buona tavola, dando l’opportunità di poter mangiare di nuovo tante specialità della tradizione che altrimenti sarebbe difficile preparare

Rita, dalla tua breve presentazione, vedo che anche tu come me, hai scoperto la celiachia “da grande”. Hai qualche consiglio da dare a tutti coloro che si ritrovano costretti a cambiare il proprio stile alimentare?

Il consiglio che mi sento di dare è di non farsi spaventare dal cambiamento.

La disponibilità di prodotti glutenfree sul mercato è ormai molto ampia, molti locali pubblici sono attrezzati anche per venire incontro alle esigenze di questo tipo di problematica.

Può essere anche l’opportunità  per prestare più attenzione alla propria alimentazione e nutrirsi con una dieta più bilanciata.

Avete puntato tutto sull’artigianalità dei vostri prodotti senza glutine, dando ampio spazio ai prodotti tipici romagnoli: tra tutti i vostri prodotti, qual è il vostro “cavallo di battaglia”?

Sicuramente uno dei prodotti che ci ha reso più noti è la piadina (che produciamo nella versione tradizionale oppure senza latte) e i crescioni.

Abbiamo poi varcato i confini della Romagna per poter far gustare ai nostri clienti delle ottime tigelle che nulla hanno da invidiare a quello con glutine.

La gamma dei nostri prodotti è diventata poi talmente ampia e i prodotti talmente graditi da rendere difficile l’individuazione di un solo cavallo di battaglia.

La vostra clientela è confinata in Italia o siete riusciti a far conoscere le delizie della vostra regione anche ad altri Paesi? Se sì, dove?

Al momento non commercializziamo con l’estero ma tramite il nostro shopping on line abbiamo ricevuto ordini fin dalla Finlandia…l’eco della bontà di Belli freschi è arrivato lontano.

Perché un cliente dovrebbe preferire i vostri prodotti?

Credo per la cura con cui vengono scelte le materie prime, per la continua ricerca di miglioraci, per la scelta di ridurre al minimo l’utilizzo di conservanti e addensanti;

non ultimo per la praticità delle confezioni dei nostri prodotti che sono tutte microondabili e rendono la vita più facile al celiaco anche fuori casa evitando il rischio di contaminazioni.

Ho visto che avete anche uno shop online; quali sono le modalità di acquisto e quanto tempo dovrei aspettare la consegna?   Sul nostro shop on-line è presente l’intera gamma dei nostri prodotti.

Si può acquistare scegliendo di pagare in contrassegno o tramite Paypal e per ordini superiori ai 50 euro non si pagano spese di spedizione. La consegna avviene in tempi velocissimi, in genere 1-2 giorni dopo la ricezione dell’ordine.

Rita, essendo celiaca, presumo che ti occupi in prima persona del cosiddetto “controllo qualità”, assaggiando ed approvando per prima i prodotti che troviamo sul mercato.

Ovviamente i primi ad assaggiare i nostri prodotti siamo noi, sono molto apprezzati anche dai miei collaboratori “non celiaci” che spesso li promuovono con la frase “sono buoni come quelli con il glutine”….

Andiamo dietro le quinte della vostra produzione: vi posso definire artigiani del senza glutine o la vostra produzione è automatizzata?

Visti i numeri raggiunti dalla nostra produzione ci aiutiamo con macchinari sempre all’avanguardia soprattutto per quanto riguarda il confezionamento ma la maggior parte del lavoro viene ancora portato avanti artigianalmente dalle sapienti mani delle nostre ragazze.

C’è un prodotto in particolare a cui siete particolarmente affezionati?

Il prodotto top è la piadina…siamo nel cuore della romagna….e il suo sapore non è dato solo dai suoi ingredienti ma soprattuto dall’aria e dal sole! La piadina è nata qua!

Nel salutarci, c’è un messaggio che volete lasciare al cliente finale?

Mangiare senza glutine non è un problema; oggi se ne trova di tutti i tipi e di tantissime marche….

cerchiamo di mangiare cose buone, piu’ spesso possibile….non è detto che mangiare senza glutine debba essere una difficoltà….spesso i prodotti, soprattutto quelli artigianali, regalano morsi che non si dimenticano!!!

 

Vi invito, quindi, se non l’avete già fatto ad andare a dare un’occhiata al loro sito perchè solo a visitarlo vi verrà l’acquolina in bocca… 🙂 🙂

Please rate this

 
BEVIAMO QUALCOSA? I migliori alcolici senza glutine<span class= No ratings yet. " />

BEVIAMO QUALCOSA? I migliori alcolici senza glutine No ratings yet.

Scoprirsi celiaci non significa solamente fare attenzione a non mangiare pasta – pane – pizza. Spesso e volentieri, infatti, il glutine si insidia anche laddove noi non pensavamo fosse possibile, come per esempio le bevande alcoliche.

Spesso in questi anni mi sono sentita chiedere più di una volta “Ma allora che cosa bevo quando esco con gli amici?”. Non mi reputo un’esperta di vini, birre e alcolici in genere, ma avendo un compagno appassionato nella preparazione dei cocktails, mi è venuta abbastanza semplice vederci chiaro!

Risultati immagini per calice di vino

Il cambiamento più veloce e drastico nelle mie uscite mondane ha riguardato proprio la birra; di solito, mi piaceva sorseggiare una buona birra, e come si dice, fa figo e non impegna! E soprattutto costa poco, quindi serata garantita!

Ora, vedo che molti locali si stanno attrezzando ad avere anche birre senza glutine, ma se non dovessero averla, ho (ri)scoperto il piacere di sorseggiare un buon calice di vino rosso o bianco.

D’altra parte, sono in Piemonte e dove se non in Piemonte, posso assaporare un buon vino?!

La figata del vino è che è naturalmente senza glutine! Qualsiasi tipo, dal bianco, al rosso, al fermo o al vivace… Insomma, avete davvero l’imbarazzo della scelta e poi… trovo che sia così chic! 😊

Ma allora cosa possiamo bere?

Ci sono due grandi fattori di rischio per i celiaci:

  • L’alcol etilico;
  • Succhi utilizzati per i cocktails.

Risultati immagini per cocktail

Per quanto riguarda l’alcol etilico, questo è alla base di tutte le bevande alcoliche ed è proprio da qui che si producono distillati e liquori. E qui parte una seconda distinzione:

  • I distillati sono consentiti a noi celiaci solo ed esclusivamente se il prodotto è consumato puro, senza aromi, coloranti o additivi.

Sono dei distillati, per esempio, il brandy, il cachaca, il cognac, il rum e la tequila. Sono poi concessi anche distillati derivati dal grano, come per esempio il whisky, la vodka e il gin.

Tantissimo di questi distillati sono alla base di una miriade di cocktails, quindi, avete davvero l’imbarazzo della scelta.

  • I liquori, invece, sono ottenuti attraverso la macerazione, l’infusione e l’aggiunta di zucchero e aromi/coloranti. Va da sé, quindi, che sono più a rischio per i celiaci. In questo caso, dev’esserci l’etichetta riportante la dicitura “senza glutine” o, comunque, essere presente in prontuario.

I liquori sono per esempio il limoncello, il nocino, le creme (di limoncello, di whisky, ecc.), le centerbe, ecc..

Risultati immagini per limoncello

Un altro problema fondamentale sono poi i succhi utilizzati per i cocktails; e sì, perché la ricetta originale dei cocktails prevederebbe l’utilizzo di sola frutta fresca, ma sì sa, in questi casi il condizionale è d’obbligo, perché per una questione economica, molti locali preferiscono utilizzare gli sciroppi, ricchi di coloranti ed aromi, spesso non consentiti.

Quindi, assicuratevi sempre prima molto bene dell’utilizzo degli ingredienti e fate presente la vostra intolleranza… avranno sicuramente un occhio più attento!

Cosa prendere da bere?

Se è l’ora dell’aperitivo, potete optare per un calice di prosecco o uno spritz (occhio però al bitter che viene usato!). Se invece vi volete godere una buona serata in compagnia, ecco alcuni dei cocktails che preferisco:

  • Mojito (rum bianco, lime, zucchero di canna, menta fresca, ghiaccio e soda)
  • Caipiroska (anche nella variante alla fragola): attenzione allo sciroppo!!
  • Gin tonic (gin, acqua tonica, ghiaccio)
  • Cuba libre (rum chiaro, cocacola, lime)
  • Capirinha (cachaca, lime, zucchero di canna e ghiaccio)

Risultati immagini per mojito

Questi sono solo alcuni dei cocktail concessi, ma basta davvero dar sfogo alla fantasia per scoprire mille varianti e viversi una bella serata in compagnia!

E voi, quale prendete di solito?

Intanto, vi lascio il video:

Please rate this

 
SUSHI: I 7 ERRORI PIU’ COMUNI

SUSHI: I 7 ERRORI PIU’ COMUNI

I LOVE SUSHI… ho scoperto questi nuovi gusti qualche anno fa ed è stato un amore crescente, fino a quasi diventare ossessione…

Ne vado pazza; lo trovo super fashion, chic ma allo stesso tempo mi fa impazzire il connubio pesce crudo e riso.

Vogliamo poi parlare del temaki appena servito, con l’alga croccante croccante che si fonde con il riso, il salmone crudo e l’avocado??

Beh, ragazzi… esperienza sensoriale di un altro mondo; ve lo garantisco!

Pur essendo un’amante senza freni del sushi, mi rendo conto che forse forse qualche errore lo commetto anche io. Mangiare sushi è un’arte, una filosofia e si devono seguire delle regole ben precise e chiare per poterlo assaporare ed apprezzare al meglio.

Ecco quindi qui di seguito una breve guida (cercherò io per prima di farne tesoro!):

Risultati immagini per SUSHI

 

  1. MAI MANGIARE IL SUSHI CON LE POSATE: Lo so, lo so.. è un dramma per noi che con le posate abbiamo sempre la situazione sotto controllo, provare a mangiare con le bacchette e temere che il boccone caschi sul tavolo dal tragitto piatto-bocca. Non disperate! Basta un minimo di pratica e qualche cenetta fuori a base di sushi che diverrete bravissimi. E’ importante però non usare le forchette e le posate in genere, perchè il contatto con il metallo potrebbe alterare il sapore reale del sushi. Ricordatevi: il sushi si mangia con le bacchette o con le mani! 🙂

Risultati immagini per SUSHI BACCHETTE2. NON SFREGARE LE BACCHETTE DOPO AVERLE STACCATEevitate di sfregare le bacchette dopo averle staccate… Usate solo ed esclusivamente per aiutarvi a mangiare il sushi.

3.NON MANGIARE LO ZENZERO ASSIEME AL SUSHI: questa è sicuramente una delle abitudini più comuni di chi è solito mangiare sushi. Lo zenzero, in realtà, non deve essere mangiato assieme al sushi, ma bensì “usato” per pulire il palato tra una tipologia di sushi e l’altra, in modo da sentirne appieno il sapore.

Immagine correlata4. NON MISCHIARE LA SALSA DI SOIA CON IL WASABI: ed ecco la seconda cattiva abitudine più frequente e gettonata. Il wasabi non va mischiato con la salsa di soia, ma mangiato in modo distinto. Il wasabi va messo infatti tra il riso e la fettina di pesce e non mischiato con la salsa di soia.

Risultati immagini per WASABI SUSHI5.NON INTINGERE IL RISO NELLA SALSA DI SOIA: effettivamente, poi, se mettiamo il wasabi tra la fettina di pesce e il riso, la salsa di soia come la consumiamo?! Non dobbiamo intingere il sushi nella salsa di soia dalla parte del riso, bensì dalla parte del pesce.

Risultati immagini per salsa di soia sushi6.NON MANGIARE IL SUSHI IN PIU’ BOCCONI: il sushi si assapora in un solo boccone, così dice la tradizione. D’altra parte è stato fatto piccolo apposta! 🙂

7. ZUPPA DI MISO: ed infine la zuppa di miso! La zuppa di di miso non si mangia con il cucchiaio, ma direttamente dalla ciotola. Lo so che effettivamente è molto lontano dalla nostra concezione occidentale, ma se dobbiamo mangiare orientale, almeno facciamo bene!

Ed ora raccontatemi… anche Voi le conoscevate tutte queste accortezze per poter assaporare al 100% il sushi? 🙂

 

 

 
IN VIAGGIO SENZA GLUTINE: consigli per viaggiare senza pensieri<span class= No ratings yet. " />

IN VIAGGIO SENZA GLUTINE: consigli per viaggiare senza pensieri No ratings yet.

E’ da poco finito il Natale e tutte le sue feste, che già iniziamo ad assaporare aria primaverile. C’è chi sta pensando a programmare i prossimi giorni di vacanza, tra Pasqua e ponti, e chi addirittura pensa già alle prossime vacanze estive.

Tutto molto bello, ma per chi è celiaco, soprattutto se all’inizio, sa benissimo che ci vuole un attimo di organizzazione in più per potersi godere le vacanze in modo sereno e spensierato.

Qui di seguito, quindi, ho pensato di lasciarvi alcuni miei piccoli consigli, super collaudati e approvati, per poter vivere una vacanza serena senza rinunce.

Innanzitutto, la prima grande distinzione che mi sento di fare è Vacanza in Italia VS Vacanza all’Estero.

VACANZA IN ITALIA:

La prima cosa da fare per organizzare una vacanza in Italia, dove aver scelto la località è affidarsi AIC Fuori Casa; sia il sito che la APP sono davvero molto ben fatte e riuscirete a capire in modo molto intuitivo e veloce se e quanti locali e strutture senza glutine sono presenti in zona.

Se nella località scelta non ci sono Hotel senza glutine, niente panico! Se la vostra intenzione è quella comunque di soggiornare in hotel, niente paura… Prenotate l’hotel che più vi piace e contattate la direzione per avvisare della vostra intolleranza.

Nella maggior parte dei casi, troverete persone ben disponibili ad aiutarvi fornendovi tutti i prodotti dedicati.

Vi consiglio, inoltre, una volta arrivati a destinazione di farlo presente sia alla reception che al direttore di sala che vi guiderà fra i prodotti concessi o vi preparerà un menù dedicato.

Spesso, poi, avrete la possibilità di parlare direttamente con il cuoco.. Una persona preparata sulla vostra intolleranza che presterà ancora più attenzione.

Io in questo modo non ho mai avuto problemi, ho trovato sempre persone molto gentili e preparate anche se non facenti parte del circuito AIC.

Ad ogni modo, per sicurezza, io vi consiglio di mettere in valigia qualche prodotto “salva-vita” … Non si sa mai!

Non dimenticate di chiedere comunque alla struttura che vi ospiterà, se ha necessità di avere a parte vostra dei prodotti senza glutine, per la colazione o per i pasti… In questo modo, oltre a mangiare prodotti già testati da voi e di vostro gradimento, solleverete le strutture più restie.

Qualora, invece, la struttura non volesse collaborare o per mancanza di fiducia da parte vostra, potete sempre optare per soggiornare in una casa vacanza.

In questo modo, avendo l’angolo cottura, potrete sbizzarrirvi come meglio credere!

Quando decido di affidarmi a questo tipo di vacanza, sono abituata a portarmi sempre una buona dose della dispensa dietro… Potete comunque documentarvi se vicino all vostra casa vacanza ci sono farmacie o supermercati con prodotti senza glutine… Documentatevi prima! Si sa che in vacanza si cerca di fare il minimo sforzo con la massima resa… Meglio lavorare di anticipo! 😉

 

VACANZA ALL’ESTERO:

Le regole da seguire per vivere in modo sereno una vacanza all’estero, sono pressoché le medesime, ma con qualche accortezza in più.

Quindi, alle regole di cui vi ho parlato prima c’è da aggiungere:

– Se non sapete la lingua di dove vi recherete, preparatevi un discorso scritto dove elencate la vostra intolleranza e i prodotti che dovete evitare;

– informatevi se nel paese dove vi recherete esiste un’associazione celiaci come qui in Italia. In questo caso sarà molto più semplice trovare consigli su dove andare a mangiare senza problemi;

– Molte compagnie aeree come per esempio Alitalia offrono a bordo pasti o snack senza glutine. Ricordatevi di farlo presente al momento della prenotazione… È un servizio che ho provato io in prima persona e vi garantisco che funziona alla grande! 💪🏻

– Nonostante le compagnie aeree siano a vostra disposizione, ricordatevi di infilare nel vostro bagaglio a mano qualche snack senza glutine aggiuntivo.. Tuo is megl che one, diceva una  vecchia pubblicità 😂

– Ricordatevi di destinare una parte della vostra valigia con prodotti senza glutine, dal pane ai prodotti per la colazione. Sempre meglio avere una buona scorta! In questo caso comincerete la vostra vacanza in pieno relax, senza bisogno di andare da subito a fare la spesa!

– Informatevi sui prodotti tipici del luogo e cercate la versione GlutenFree… Quasi sempre, soprattutto sui prodotti tipici, si adoperano per farli anche senza glutine… Non rinunciamo a scoprire prodotti e sapori nuovi solo perché siamo celiaci… Non mi stancherò mai di dirlo: intolleranza non significa limitazione!

 

È sufficiente qualche preparativo prima della partenza e potrete andare in vacanza in assoluta spensieratezza!

Informatevi con precisione su quali alimenti potete mangiare e quali dovete evitare.
In ogni scegliere solo tipi che non debbano

Please rate this

 
TORINO: Una città tra mistero e cioccolato 🍫<span class= No ratings yet. " />

TORINO: Una città tra mistero e cioccolato 🍫 No ratings yet.

 

Torino è sicuramente la città più misteriosa ed enigmatica d’Italia. La si può immaginare come una vecchia signora per certi versi anche bisbetica ma con una storia segreta impensabile; al di là del suo lungo mantello grigio e cupo, è capace di farvi innamorare perdutamente grazie al suo irresistibile fascino enigmatico.

Non per niente è la città d’Italia più conosciuta per la sua tradizione di magia e occultismo; per gli esoteristi, la magia positiva di Torino nasce dal cosiddetto “cuore bianco” di Piazza Castello, dalla Sacra Sindone e dalla Mole Antonelliana che indica il cielo e sovrasta sovrana sulla città.

 

Tra tutte le città che ho visitato è proprio qui che ho trovato più locali senza glutine; è una città molto attenta a questo tipo di intolleranza ed ogni zona e ogni quartiere è ben servita con bar, locali e ristoranti gluten-free (presto sul blog, ve ne parlerò, state tranquilli!)

Per quanto le cose da visitare siano davvero tante, sono molto circoscritte, tanto è vero che potrete visitarle tranquillamente facendovi una piacevole passeggiata sotto i portici e fermandovi qua e là in qualche bar!

Vi consiglio di iniziare il Vostro Tour dalla famosa Via Roma, il cuore vivo del centro della città; fino a qualche anno fa, fare shopping per questa via era davvero impossibile, perché i negozi erano tutti di alta moda. Ora la rotta è un po’ cambiata; non solo Louis Vuitton, Hermes & Co., ma anche negozi più alla portata come Zara, H&M, Bershka, dove potrete sbizzarrirvi nello shopping più sfrenato.

Oltre ad alcuni negozi storici come appunto Louis Vuitton, i negozi più IN si sono spostati nella via parallela, in Via Langrange, dove vi sembrerà per un secondo di essere in Via Condotti a Roma.

Tra un negozio e l’altro arriverete al Museo Egizio, ristrutturato completamente solo un paio di anni fa. E’ il secondo al mondo come importanza, e una visita lo merita anche se il biglietto è un mezzo salasso ☹

Usciti dal Museo Egizio, una tappa obbligatoria è l’antica cioccolateria Guido Gobino, uno dei mastri cioccolai più importanti di tutta Torino. I tempi di attesa per gustare una cioccolata calda sono circa 20-30 minuti, ma è un’esperienza a cui non dovete rinunciare. Vi consiglio la classica cioccolata calda con panna; ve ne innamorerete a tal punto che vorrete pulire la tazza con la lingua tanto è buona! 😊

In alternativa, se volete spendere un intero stipendio ma sentirvi una principessa in una bellissima sala da thè storica per 10 minuti, vi consiglio Caffè Torino, in Piazza San Carlo.

Prima di arrivare alla famosa Piazza Castello, sempre arricchita di giocolieri e artisti di strada, vi consiglio di passare per Piazza Carignano, un piccolo gioiello barocco in pieno centro. Essendo leggermente spostata dal traffico della città, rimane una piazza molto intima e riservata, con una forte quanto magica influenza barocca, grazie al Teatro Carignano, che dà il nome alla piazza e il ristorante storico e stellato Il Cambio.

Piazza Castello è sicuramente una delle mie piazze preferite di Torino, insieme alla più giovane e viva Piazza Vittorio.

Se in Piazza Castello, infatti, non è strano trovare giocolieri ed artisti di strada che si susseguono fino in Via Garibaldi, Piazza Vittorio è una di quelle piazze sempre vive, sempre giovani e sempre accese. Quest’ultima, infatti, è il luogo preferito e di incontro della gioventù torinese, insieme ai più estivi Murazzi (locali a ridotto del fiume Po), con l’imbarazzo della scelta del locale dove passare la serata.

Ed anche lo scenario è davvero mozzafiato, con la Gran Madre che regna sovrana. Insomma, vale la pena passarci per poter far parte di uno scenario da cartolina.

Un’altra tappa d’obbligo è sicuramente la parte di San Salvario, zona in auge da qualche anno a questa parte grazie alla movida giovane e accesa, non prima senza passare per il Duomo e fare siesta all’Antica Caffetteria Bicerin, per venire catapultati in un’altra epoca e assaporare il vero Bicerin Piemontese.

Spostandosi verso Via Po e la zona universitaria, non potrà mancare di regnare sovrana la Mole Antonelliana dove, se avrete pazienza di aspettare e farvi un po’ di coda, vi divertirete come matti al Museo Nazionale del Cinema, considerato uno dei musei più importanti al mondo per la ricchezza del patrimonio cinematografico che custodisce.

Queste sono solo alcune delle meraviglie di Torino, l’itinerario che vi consiglio di fare se avete a disposizione poco tempo, con tutte quelle cose che non potete assolutamente perdere.

Fatemi sapere se avete già visitato Torino, se vi è piaciuta e se avete avuto modo di apprezzare posti che non ho citato… ☺️

Presto, arriverà una breve e golosa guida sui posti migliori di Torino dove andare a mangiare o a gustarvi una buona merenda… 👍🏻

 

Please rate this

 
Giveaway: Il mio regalo di Natale 🎄<span class= No ratings yet. " />

Giveaway: Il mio regalo di Natale 🎄 No ratings yet.

Ormai il Natale si sente nell’aria… Le città sono invase da alberi di Natale e lucine scintillanti e siamo tutti alla ricerca del regalo perfetto!

Quest’anno, il mio regalo di Natale é…..

Si, si… Un bel Giveaway di Natale! 👍👍👍

 

Come partecipare?

Il Giveaway sarà attivo fino al 17/12/2017 alle ore 19:00.

Per partecipare dovrete solamente:

– essere iscritte al mio canale Youtube

– essere iscritte al mio profilo Instagram http://Www.instagram.com/fantasiaceliaca

– lasciare un commento sotto il video del Giveaway

se nel commento mi lasciate una domanda, una curiosità ecc… Risponderò con un video dedicato.

Ecco il video con la descrizione dei prodotti:

 

 

https://youtu.be/JgiEzZqICX8

Please rate this

 
Le nuove stelle Michelin 2018<span class= No ratings yet. " />

Le nuove stelle Michelin 2018 No ratings yet.

Anche quest’anno assegnate le nuove stelle Michelin! ✨

Ormai, specialmente nel settore non si parla di altro specialmente per il clamore suscitato da Carlo Cracco per aver, ahimè, perso una stella.

Ma entriamo in questo mondo stellato, alla scoperta dei nuovi locali.

Che cos’é la stella?

È un distintivo delle migliori realtà della ristorazione attivo dal 1926, promosso proprio dalla casa di pneumatici per recensire i migliori ristoranti, utili durante il viaggio.

Nello specifico viene valutata la cucina, lo chef e la location.

Risultati immagini per stelle michelin

Quali sono i parametri?

Durante il giudizio vengono assegnate da 1 a 3 stelle.

– Una stella: ristorante molto buono nella categoria, cucina di buon livello, tradizionale dove si sente però la mano dello chef.

– Due stelle: cucina eccellente. Cucina di livello molto alta, in cui l’espressione principe é la creatività dello chef.

– Tre stelle: cucina eccezionale. Grande ristorante in cui ci si aspetta la perfezione.

Risultati immagini per stelle michelin

Le stelle in Valle d’Aosta:

Località Prov. Stelle Locale
Aosta AO Vecchio Ristoro
Cogne AO Le Petit Restaurant
Gignod AO La Clusaz

 

Le stelle in Liguria:

Località Prov. Stelle Locale
Arenzano GE The Cook
Arma Di Taggia IM La Conchiglia
Cervo IM San Giorgio
Imperia/Oneglia IM Agrodolce
San Remo IM Paolo e Barbara
Imperia / Porto Maurizio IM Sarri
Ameglia SP Mauro Ricciardi alla Locanda dell’Angelo
Bergeggi SV Claudio
Millesimo SV Locanda dell’Angelo
Noli SV Il Vescovado

 

 

Le stelle in Piemonte:

 

 

Località Prov. Stelle Locale
Acqui Terme AL I Caffi
Alessandria AL I Due Buoi
Alessandria Spinetta / Marengo AL La Fermata
Canelli AT San Marco
Isola D’asti AT Il Cascinale Nuovo
Tigliole AT Ca’ Vittoria
Pollone BI Il Patio
Alba CN Piazza Duomo
Alba CN  N Larossa
Alba CN Locanda del Pilone
Benevello CN Villa d’Amelia
Canale CN All’Enoteca
Cervere CN Antica Corona Reale-da Renzo
Cherasco CN Da Francesco
Grinzane Cavour CN Marc Lanteri al Castello
Guarene CN La Madernassa
La Morra CN  N Osteria Arborina
Piobesi d’Alba CN 21.9
Priocca D’alba CN Il Centro
Santo Stefano Belbo CN Il Ristorante di Guido da Costigliole
Serralunga D’alba CN La Rei
Serralunga D’alba CN Guido
Treiso CN La Ciau del Tornavento
La Morra CN Massimo Camia
Novara NO Tantris
Orta San Giulio NO Villa Crespi
Soriso NO Al Sorriso
Orta San Giulio NO Locanda di Orta
Caluso TO Gardenia
Pinerolo TO Zappatori
Rivoli TO Combal.zero
San Maurizio Canavese TO La Credenza
Torino TO Casa Vicina-Eataly Lingotto
Torino TO Magorabin
Torino TO Vintage 1997
Torino TO Del Cambio
Venaria Reale TO Dolce Stil Novo alla Reggia
Verbania / Fondotoce VB Piccolo Lago
Verbania / Pallanza VB Il Portale
Vercelli VC Cinzia da Christian e Manuel

Risultati immagini per cannavacciuoloLe stelle in Lombardia:

Località Prov. Stelle Locale
Almè BG Frosio
Ambivere BG Antica Osteria dei Camelì
Cavernago BG Il Saraceno
Bergamo BG Casual
Brusaporto BG Da Vittorio
Chiuduno BG A’anteprima
San Paolo d’Argon BG  N Florian Maison
Trescore Balneario BG LoRo
Treviglio BG San Martino
Villa D’almè BG Osteria della Brughiera
Calvisano BS Gambero
Castrezzato BS Da Nadia
Concesio BS Miramonti l’Altro
Corte Franca / Borgonato BS Due Colombe
Desenzano Del Garda BS Esplanade
Gardone Riviera / Fasano BS Lido 84
Gargnano BS Villa Feltrinelli
Gargnano BS La Tortuga
Gargnano BS  N Villa Giulia
Manerba Del Garda BS Capriccio
Pralboino BS Leon d’Oro
Sirmione BS La Rucola
Albavilla CO Il Cantuccio
Bellagio CO Mistral
Campione D’italia CO Da Candida
Como CO I Tigli in Theoria
Pellio D’intelvi CO La Locanda del Notaio
Torno CO  N Berton al Lago
Castello  Di Brianza LC Dac a trà
Lecco LC Al Porticciolo 84
Vigano’ LC Pierino Penati
Seregno MB Pomiroeu
Cornaredo MI D’O
Milano  MI Enrico Bartolini al Mudec
Milano MI Il Luogo di Aimo e Nadia
Milano MI Seta
Milano MI  N VUN
Milano MI Alice-Eataly Milano Smeraldo
Milano MI Armani
Milano MI Berton
Milano MI   N Contraste
Milano MI Cracco
Milano MI   N Essenza
Milano MI Innocenti Evasioni
Milano MI Felix Lo Basso
Milano MI Iyo
Milano MI Joia
Milano MI Lume
Milano  MI Sadler
Milano MI Tano Passami l’Olio
Milano MI Tokuyoshi
Milano MI  N Trussardi alla Scala
Canneto Sull’Oglio MN Dal Pescatore
Quistello MN Ambasciata
Certosa Di Pavia PV Locanda Vecchia Pavia “Al Mulino”
Vigevano PV I Castagni
Madesimo SO Il Cantinone e Sport Hotel Alpina
Mantello SO La Présef
Villa Di Chiavenna SO Lanterna Verde
Fagnano Olona VA Acquerello
Gallarate VA Ilario Vinciguerra
Laveno-Mombello VA La Tavola
Olgiate Olona VA Ma.Ri.Na.

Risultati immagini per carlo cracco

Le stelle in Veneto:

Località Prov. Stelle Locale
Cortina D’Ampezzo BL Tivoli
Pieve D’Alpago BL Dolada
Puos D’Alpago BL Locanda San Lorenzo
San Vito di Cadore BL Aga
Sappada BL Laite
Vodo Cadore BL Al Capriolo
Pontelongo PD Lazzaro 1915
Rubano PD Le Calandre
Selvazzano Dentro PD La Montecchia
Treviso TV  N Undicesimo Vineria
Follina TV La Corte
Oderzo TV Gellius
Castelfranco Veneto TV Feva
Campagna Lupia / Lughetto VE Antica Osteria Cera
Scorze’ VE San Martino
Venezia VE Dopolavoro
Venezia VE  N Glam
Venezia VE Met
Venezia VE Oro Restaurant
Venezia VE Osteria da Fiore
Venezia VE Quadri
Venezia VE Il Ridotto
Venezia VE Venissa
Altissimo VI Casin del Gamba
Asiago VI La Tana Gourmet
Asiago VI  N  Stube Gourmet
Barbarano Vicentino VI Aqua Crua
Lonigo VI La Peca
Vicenza VI El Coq
Bardolino VI La Veranda
Schio VI Spinechile
Arzignano VI Macelleria Damini & Affini
Cavaion Veronese VR Oseleta
Isola Rizza VR Perbellini
Malcesine VR Vecchia Malcesine
Verona VR Il Desco
Verona VR Casa Perbellini
Verona VR Osteria la Fontanina

Le stelle in Trentino Alto Adige:

Località Prov. Stelle Locale
Alta Badia / San Cassiano BZ  N St. Hubertus
Alta  Badia / San Cassiano BZ  N La Siriola
Alta Badia / Corvara BZ La Stüa de Michil
Appiano sulla Strada del Vino / S. Michele BZ Zur Rose
Castelbello Ciardes BZ Kuppelrain
Chiusa BZ Jasmin
Dobbiaco BZ Tilia
Falzes / Molini BZ Schöneck
Merano BZ Sissi
Merano / Freiberg BZ Castel Fragsburg
Mules BZ Gourmetstube Einhorn
Nova Levante BZ Johannes-Stube
Ortisei BZ Anna Stuben
Sarentino BZ Alpes
Sarentino BZ Terra
Selva di Val Gardena BZ Alpenroyal Gormet
Tesimo BZ Zum Löwen
Tirolo BZ Trenkerstube
Tirolo BZ   N Culinaria im Farmerkreuz
Cavalese TN El Molin
Madonna Di Campiglio TN Dolomieu
Madonna Di Campiglio TN Il Gallo Cedrone
Moena TN Malga Panna
Trento/ Ravina TN Locanda Margon
Vigo Di Fassa / Tamion TN ‘L Chimpl

Le stelle del Friuli Venezia Giulia:

Località Prov. Stelle Locale
Cormons GO Al Cacciatore-della Subida
Dolegna del Collio / Vencò GO L’Argine di Vencò
San Quirino PN La Primula
Colloredeo Di Monte Albano UD La Taverna
Rivignano UD Al Ferarùt
Ruda UD Osteria Altran
Udine / Godia UD Agli Amici

Le stelle dell’Emilia-Romagna:

Località Prov. Stelle Locale
Bologna BO I Portici
Imola BO San Domenico
Sasso Marconi BO Marconi
Savigno BO Trattoria da Amerigo
Cesenatico FC La Buca
Cesenatico FC  N Magnolia
Codigoro FE La Capanna di Eraclio
Codigoro FE La Zanzara
Modena MO Osteria Francescana
Modena MO L’Erba del Re
Modena MO Strada Facendo
Borgonovo Val Tidone PC La Palta
Carpaneto Piacentino PC Nido del Picchio
Parma PR Inkiostro
Parma PR Parizzi
Polesine Parmense PR Antica Corte Pallavicina
Soragna PR Locanda Stella d’Oro
Quattro Castella / Rubbianino RE Ca’ Matilde
Rubiera RE Arnaldo-Clinica Gastronomica
Rimini / Miramare RN Guido
Pennabilli RN Il Piastrino

Le stelle in Toscana:

Località Prov. Stelle Locale
Cortona AR Il Falconiere
Firenze FI Enoteca Pinchiorri
Firenze FI Borgo San Jacopo
Firenze FI La Leggenda dei Frati
Firenze FI Ora D’Aria
Firenze FI Il Palagio
Firenze FI La Bottega del Buon Caffè
Firenze FI Winter Garden By Caino
Tavarnelle Val Di Pesa FI La Torre
Tavarnelle Val Di Pesa / Badia a Passignano FI Osteria di Passignano
Castiglione della Pescaia GR La Trattoria Enrico Bartolini
Massa Marittima / Ghirlanda GR Bracali
Montemerano GR Caino
Porto Ercole GR Il Pellicano
Seggiano GR Silene
Marina Di Bibbona LI La Pineta
Forte Dei Marmi LU Bistrot
Forte Dei Marmi LU Lorenzo
Forte dei Marmi LU Lux Lucis
Forte Dei Marmi LU La Magnolia
Lucca LU Butterfly
Lucca LU L’Imbuto
Viareggio LU Piccolo Principe
Viareggio LU Romano
Lamporecchio PT Atman a Villa Rospigliosi
Casole D’Elsa SI Il Colombaio
Castelnuovo Berardenga SI La Bottega del 30
Castelnuovo Berardenga SI  N Poggio Rosso
Castiglione d’Orcia SI  N Osteria Perillà
Chiusi SI I Salotti
Colle Di Val D’elsa SI Arnolfo
Chiusdino SI Meo Modo
Gaiole in Chianti SI Il Pievano
San Casciano Dei Bagni / Fighine SI Castello di Fighine
San Gimignano SI  N Cum Quibus

Le stelle in Umbria:

Località Prov. Stelle Locale
Norcia PG Vespasia
Baschi TR Vissani

Risultati immagini per vissaniLe stelle nelle Marche:

Località Prov. Stelle Locale
Loreto AN Andreina
Senigallia AN Uliassi
Senigallia / Marzocca AN Madonnina del Pescatore
Fermo FM Emilio
Pesaro PU Nostrano

Le stelle nel Lazio:

Località Prov. Stelle Locale
Acuto FR Colline Ciociare
Lido di Latina LT Il Vistamare
Ponza (Isola di) LT Acqua Pazza
Rivodutri RI La Trota
Fiumicino RM Pascucci al Porticciolo
Labico RM Antonello Colonna Labico
Fiumicino RM Il Tino
Gennazzaro RM Aminta Resort
Roma RM La Pergola
Roma RM Il Pagliaccio
Roma RM Acquolina Hostaria in Roma
Roma RM  N All’oro
Roma RM Antonello Colonna
Roma RM  N Aroma
Roma RM Assaje
Roma RM Bistrot 64
Roma RM Il Convivio-Troiani
Roma RM The Corner
Roma RM Enoteca la Torre
Roma RM Glass Hostaria
Roma RM Imàgo
Roma RM  N La Terrazza dell’Eden
Roma RM Magnolia
Roma RM Metamorfosi
Roma RM Per Me
Roma RM Pipero
Roma RM Enoteca al Parlamento Achilli
Roma RM Stazione di Posta
Roma RM  N Tordomatto
Acquapendente / Trevinano VT La Parolina

Le stelle della Campania:

Località Prov. Stelle Locale
Vallesaccarda AV Oasis-Sapori Antichi
Sorbo Serpico AV Marennà
Telese BN Krèsios
Telese BN  N Locanda del Borgo
Caserta CE Le Colonne
Vairano Patenora CE Vairo del Volturno
Brusciano NA Taverna Estia
Capri (Isola di) / Anacapri NA L’Olivo
Capri (Isola di) / Anacapri NA Il Riccio
Castellammare di Stabia NA Piazzetta Milù
Ischia/Casamicciola NA Il Mosaico
Ischia NA Danì Maison
Ischia (Isola d’) / Lacco Ameno NA Indaco
Massa Lubrense / Nerano NA Quattro Passi
Massa Lubrense / Nerano NA Taverna del Capitano
Massa Lubrense / Termini NA Relais Blu
Napoli NA Il Comandante
Napoli NA Palazzo Petrucci
Napoli  NA Veritas
Quarto NA Sud
Sant’agata Sui Due Golfi NA Don Alfonso 1890
Sant’Agnello NA Don Geppi
Sorrento NA Il Buco
Sorrento NA Terrazza Bosquet
Pompei NA President
Vico Equense NA Antica Osteria Nonna Rosa
Vico Equense NA Maxi
Vico Equense / Marina Equa NA Torre del Saracino
Capri NA Mammà
Amalfi SA La Caravella
Conca dei Marini SA  N Il Refettorio
Eboli SA Il Papavero
Maiori SA Il Faro di Capo d’Orso
Mercato San Severino SA Casa del Nonno 13
Paestum SA Le Trabe
Positano SA  N La Serra
Positano SA La Sponda
Positano SA Zass
Ravello SA Rossellinis
Salerno SA Re Maurì
Valva SA Osteria Arbustico

Le stelle dell’Abruzzo:

Località Prov. Stelle Locale
Castel Di Sangro AQ Reale
L’aquila AQ Magione Papale
Guardiagrele CH Villa Maiella
San Salvo / San Salvo Marina CH Al Metrò
Civitella Casanova PE La Bandiera
Pescara PE Café les Paillotes
Roseto degli Abruzzi TE  N D.one Restaurant

Le stelle della Puglia:

Località Prov. Stelle Locale
Conversano BA Pasha
Barletta BA Bacco
Monopoli BA Angelo Sabatelli
Andria BA Umami
Carovigno BR Già Sotto l’Arco
Ceglie Messapica BR Al Fornello-da Ricci
Ostuni BR  Cielo
Trani BT  Quintessenza

Le stelle della Calabria:

Località Prov. Stelle Locale
Catanzaro CZ Antonio Abbruzzino
Isola di Capo Rizzuto KR Pietramare
Strongoli KR Dattilo
Marina Di Gioiosa Jonica RC Gambero Rosso

Le stelle della Sicilia:

Località Prov. Stelle Locale
Licata AG La Madia
Caltagirone CT Coria
Linguaglossa CT Shalai
Taormina ME Principe Cerami
Taormina Lido di Spisone ME La Capinera
 Eolie / Salina ME Signum
Eolie / Vulcano ME Cappero
Palermo / Mondello PA Bye Bye Blues
Bagheria PA I Pupi
Terrasini PA Il Bavaglino
Modica RG Accursio
Ragusa RG Duomo
Ragusa RG Locanda Don Serafino
Ragusa RG La Fenice

Le stelle della Sardegna:

Località Prov. Stelle Locale
Cagliari CA Dal Corsaro
Siddi VS S’Apposentu

Le stelle della Repubblica di San Marino:

Località Prov. Stelle Locale
San Marino SMR Righi la Taverna

 

Qualcuno di voi ha già avuto l’onore di provare uno di questi ristoranti?

Presto mi informerò per sapere quali di questi offrono anche soluzioni gluten free! 🙂

 

Please rate this

 
GOURMET FOOD FESTIVAL TORINO<span class= No ratings yet. " />

GOURMET FOOD FESTIVAL TORINO No ratings yet.

Torino vestita a misura di foodies; dal 17 al 19 novembre, infatti, Torino ospiterà la prima edizione del GOURMET FOOD FESTIVAL, una manifestazione biennale interamente dedicata al Food&Beverage.

Un evento voluto e promosso da Lingotto Fiere in collaborazione con Gambero Rosso. Sarà sicuramente un full immersion di tre giorni, in cui ci saranno molti eventi, degustazioni, workshop con grandi chef e dibattiti con esperti selezionati da Gambero Rosso.

Il pubblico avrà inoltre la possibilità di degustare ed acquistare le eccellenze alimentari e le novità proposte.

La location:

Come per tutti i grandi e principali eventi di Torino, la location sarà Lingotto Fiere, uno spazio di 58.000 metri quadrati, suddivisi in 3 padiglioni, collegati tra loro ed oltre 8 sale convegno dove si terranno i principali incontri.

Gli ospiti:

Per la prima edizione non hanno davvero badato a spese. Tra gli illustri spiccano i nomi di Carlo Cracco, Gino Sorbillo, Sal De Riso, ma anche Igino Massari, Simone Padoan, Massimo d’Addenzio, Gianfranco Pascucci e Igles Corelli.

Continue reading “GOURMET FOOD FESTIVAL TORINO No ratings yet.

Please rate this

 
HAPPY BIRTHDAY TO ME!! E un regalo per voi!! ?<span class= No ratings yet. " />

HAPPY BIRTHDAY TO ME!! E un regalo per voi!! ? No ratings yet.

Un altro anno è passato ed altre esperienze sono state vissute… Sono arrivata a ben 32 e ne vado fiera…

32 anni di traguardi, di esperienze vissute, di occhi riempiti con paesaggi spettacolari, e il cuore colmo di belle sensazioni…

Oggi festeggio il mio compleanno… Ma lo voglio festeggiare con voi… A me gli auguri… A voi i regali! 

Per il mio compleanno metto in palio ben 3 regali per voi:

1. Un ingresso GRATUITO al GlutenFree Expo di Rimini

2. Un buono sconto del 10% da spendere presso il negozio di alimenti senza glutine online www.lafavolasenzaglutine.it

3. Un buono sconto di € 7,00 da spendere presso il negozio di alimenti senza glutine online www.sglutinati.it

Come partecipare:

Per partecipare al contest é molto semplice, vi basterà seguire queste piccole indicazioni:

– Iscriversi al mio sito (é gratuito e vi arriveranno gli aggiornamenti dei miei articoli direttamente online)

– Seguire il mio profilo Instagram http://Www.instagram.com/fantasiaceliaca

– Condividere la mia foto di Instagram dedicata al contest

– Lasciare un commento su Instagram con il vostro nome sotto la foto del contest

I vincitori:

L’estrazione avverrà mercoledì sera e i tre vincitori verranno avvisati tramite un messaggio su Instagram.

Quindi in bocca al lupo a tutti… E BUON COMPLEANNO A ME!!!!

 

 

 

Please rate this

 
CODICE SCONTO AGRIHAMBURGHERIA MACBUN<span class= No ratings yet. " />

CODICE SCONTO AGRIHAMBURGHERIA MACBUN No ratings yet.

UNA FANTASTICA SORPRESA PER GLI AMICI DI FANTASIA CELIACA:

 

E FANTASIA CELIACA

Vi offrono un BUONO SCONTO DEL 10%

(valido dal lunedì al giovedì)

e uno SCONTO DEL 5% 

(valido venerdì, sabato, domenica e festivi) 

 

COME FARE?

Semplice! 🙂

Vi basterà iscrivervi al mio sito (trovate il form qui di fianco!) e scaricare l’APP del MacBun “APPLICASIUN”. Dopodichè, vi basterà inserire il codice  3cwVC5bkJA e il gioco è fatto!

Semplice, no?!

CHE COSA E’ APPLICASIUN?

E’ la prima APP in piemontese, originale e genuina, così come i piatti del MacBun. La potete scaricare da ogni tipo di dispositivo, sia IOS che Android. 

Per maggiori informazioni, potete visitare il sito http://www.mbun.it/applicasiun/

Oltre allo sconto, con l’applicazione puoi accumulare punti e avrai diritto a premi e ulteriori sconti.

COSA POSSO MANGIARE DA MACBUN?

MacBun è la prima Agrihamburgheria del Piemonte e d’Italia. Qui potrete trovare una vasta scelta di panini con carne di razza Piemontese e Coalvi, piatti di carne cruda, di hamburgher e patatine locali e preparati al momento, ma anche formaggi del posto, menu bimbi, dolci locali e birre artigianali.

Un luogo informale e familiare dove stuzzicare o mangiare prodotti da fast food, ma con la qualità di casa. Quindi molto più buoni e molto più genuine!

Ovviamente, ANCHE SENZA GLUTINE!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please rate this