Categoria: PRIMI PIATTI

RISOTTO AL NASELLO

RISOTTO AL NASELLO

Ricetta davvero molto semplice da preparare, tant’è che è nata da tanta fantasia e creatività. Non so se capita anche a voi, ma ogni tanto mi metto in cucina, inizio a tirare fuori ingredienti dalla dispensa e dal frigo, e ogni tanto esce qualche ricetta davvero super!

Questa è una di quelle…

Vi stupirete di quando è semplice prepararlo e vi stupirete ancora di più quando lo assaggerete.

Print Recipe
RISOTTO AL NASELLO
facile facile dal gusto davvero super! Adatto a grandi e piccini, perfetto per portare un pò di mare a tavola.
Piatto Main Dish
Cucina Italian
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto Main Dish
Cucina Italian
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. In una padella antiaderente, far soffriggere l'aglio con un filo d'olio extra vergine di oliva.
  2. Aggiungere il nasello e rosolarlo. Aiutandovi con una forchetta, disfatelo grossolanamente.
  3. Quando si sarà cotto per metà, aggiungere e far tostare il riso.
  4. Aggiungere un goccio di concentrato di pomodoro, il sale e un bicchiere di acqua bollente.
  5. Aggiungere altra acqua man mano che si consuma e portare a cottura.
  6. Impiattare a aggiungere un filo d'olio a crudo.

 
ZUPPA DI LENTICCHIE E PATATE

ZUPPA DI LENTICCHIE E PATATE

Probabilmente fra tutti i legumi, le lenticchie sono le mie preferite e adoro prepararle in diversi modi.

Oggi vi propongo la classica zuppa di di lenticchie impreziosita con delle patate, per rendere il tutto ancora più cremoso.

E’ un piatto unico, avendo la giusta quantità di proteine e di carboidrati e sono sicura che se amate le lenticchie almeno un quarto di quanto le amo io, vi piacerà davvero molto e non ne potrete più fare a meno.

 

Print Recipe
ZUPPA DI LENTICCHIE E PATATE
Un piatto unico, pieno di sapore! La zuppa di lenticchie e patate vi conquisterà per la sua bontà e la sua semplicità... perchè in fondo, sono proprio le cose semplici ad essere le più buone!
Istruzioni
  1. Fate soffriggere lo scalogno tagliato finemente in due cucchiai di olio extra vergine di oliva.
  2. Nel frattempo, lavare e tagliare a tocchetti le patate.
  3. Aggiungere al soffritto le patate e le lenticchie e sfumare con il vino bianco.
  4. Aggiungere il concentrato di pomodoro, l'alloro, il sale e coprire di acqua. L'alloro vi aiuterà a rendere le lenticchie più digeribili.
  5. Coprire con un coperchio e portare a cottura, girando di tanto in tanto.
  6. Servire caldo con un filo d'olio.

 
RISO TACCOLE E CRESCENZA

RISO TACCOLE E CRESCENZA

La ricetta che vi propongo oggi è nata davvero per caso ma che ha subito conquistato il mio palato.

il RISO TACCOLE & CRESCENZA è un primo piatto semplice e dal gusto delicato.

iIl tipo di riso che ho scelto è il Vialone nano di  Riso Melotti, perfetto per preparare qualsiasi tipo di risotto.

a tale proposito, vi consiglio di andare a sbirciare il loro sito http://Www.melotti.it

hanno uno shop online davvero ricco di prodotti davvero ottimi e genuini.

Print Recipe
RISO TACCOLE E CRESCENZA
Piatto piatto unico
Cucina Italian
Tempo di cottura 15 Minuti
Porzioni
Persone
Ingredienti
Piatto piatto unico
Cucina Italian
Tempo di cottura 15 Minuti
Porzioni
Persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Far soffriggere lo scalogno tagliato sottile in un paio di cucchiai di olio d'oliva evo.
  2. Aggiungere le taccole tagliate a tocchetti. Salate e aggiungere una tazzina da caffè di acqua con sciolto del concentrato di pomodoro.
  3. Nel frattempo, far cuocere il riso in abbondante acqua salata.
  4. Quando il riso sarà cotto, scolarlo ed aggiungerlo direttamente nella padella delle taccole.
  5. Aggiungere la crescenza tagliata a tocchetti e far sciogliere leggermente la crescenza , saltando il tutto a fuoco medio.

 
GNOCCHI CON CREMA DI GORGONZOLA

GNOCCHI CON CREMA DI GORGONZOLA

Una ricetta facile facile ma dal gusto davvero ineguagliabile.

Gli gnocchi io li adoro in ogni versione, anche solo con un pò di sughetto sciuè sciuè o con burro e parmigiano, ma vi assicuro che questa versione è davvero spaziale.

In questa ricetta ho usato le chicche di patate agli spinaci de Le Veneziane.

Più piccoli rispetti ai classici gnocchi che conosciamo, ma ugualmente gustosi.

Print Recipe
GNOCCHI CON CREMA DI GORGONZOLA
Piatto Main Dish
Cucina Italian
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 5/8 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto Main Dish
Cucina Italian
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 5/8 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Tagliate a cubetti la gorgonzola e fatela sciogliere a fuoco basso in una padella con il latte. Mescolate di tanto in tanto per aiutare al formaggio di sciogliersi. L'importante è che non venga portato ad ebollizione.
  2. Nel frattempo, fate cuocere gli gnocchi in acqua bollente salata, ed aggiungendo un goccio d'olio per far sì che gli gnocchi non si attacchino tra di loro. Tenete conto che gli gnocchi hanno una cottura davvero molto breve; i solo 5 minuti saranno pronti. Ve ne accorgete perchè vengono a galla.
  3. Scolate gli gnocchi e versateli direttamente nella padella con la gorgonzola sciolta. Fate saltare gli gnocchi con fuoco medio per far sì che si possano ben condire.
  4. Servire subito e se gradite, aggiungete una spolverata di pecorino o parmigiano reggiano.

 
SPAGHETTI ALLA SANREMASCA

SPAGHETTI ALLA SANREMASCA

Un ottimo primo piatto pieno di sapore, gustoso e soprattutto dall’intenso profumo di mare.

Pochi ingredienti, ma di alta qualità, capaci di legare perfettamente tra di loro creando un piatto incredibilmente unico!


 
Print Recipe
SPAGHETTI ALLA SANREMASCA
Un tripudio di colore, sapore e profumo di mare... Ho scoperto questo fantastico primo piatto qualche tempo fa, in una tipica osteria ligure di Sanremo e me ne sono innamorata. In realtà, la versione originale era con le sarde, ma in mancanza, potrete utilizzare (come ho fatto io!) le acciughe. Il risultato è garantito! 🙂
Piatto Main Dish
Cucina Italian
Tempo di preparazione 25 minuti
Porzioni
persone
Piatto Main Dish
Cucina Italian
Tempo di preparazione 25 minuti
Porzioni
persone
Istruzioni
  1. Iniziamo subito con la preparazione del sugo. In una pentola capiente, far soffriggere dell'olio extra vergine di oliva con uno spicchio d'aglio. Aggiungere i pomodorini datterino tagliati a metà.
  2. Dopodichè aggiungere la polpa di pomodoro, salare e far consumare un pò il sugo.
  3. A questo punto, aggiungere anche tutti gli altri ingredienti; le olive taggiasche, i pinoli, e le acciughe.
  4. Se gradite, aggiungere anche il peperoncino (a piacere).
  5. Fate cuocere in abbondante acqua salata, gli spaghetti di mais. Attenzione, perchè questo tipo di spaghetti tende ad attaccarsi tra di loro. Potete aiutarvi con un filo d'olio nell'acqua di cottura.
  6. A cottura ultimata della pasta, scolate e buttate tutto nella pentola con il sugo. Fate amalgamare a fuoco vivo e servire immediatamente.
Recipe Notes

PASTA E LENTICCHIE<span class= No ratings yet. " />

PASTA E LENTICCHIE No ratings yet.

Uno dei piatti più antichi della tradizione culinaria, ma anche uno dei piatti più gustosi e sostanziosi.

Pasta e lenticchie, da sempre, è considerato un piatto “povero”, è vero, ma gustoso, sostanzioso e soprattutto capace di riscaldare tutta la famiglia nelle giornate più fredde.

Le lenticchie sono entrate già da qualche anno a far parte in modo predominante delle cucine italiane, anche in virtù del fatto che sono ottime sostitute della carne.

Ma veniamo subito alla ricetta:

Ingredienti: x 2 persone

150 g di lenticchie secche

100 g di pasta senza glutine

1 scalogno

1-2 foglie di alloro

1/2 bicchiere di vino bianco

olio e.v.o.

Procedimento:

Lavare e sciacquare per bene le lenticchie sotto l’acqua corrente fredda; nel mentre, in una pentola a pressione far soffriggere olio con lo scalogno tagliato sottile.

Quando lo scalogno si è leggermente dorato, aggiungere le lenticchie sciacquate e dopo averle tostate a fiamma viva, sfumare con il vino bianco.

Salare e cuocere le lenticchie a pentola a pressione per 15 minuti.

Una volta cotte le lenticchie, aggiungere la pasta (perfetti sono i ditaloni rigati o gli gnocchetti sardi della Schar).

Aggiungere due bicchieri di acqua tiepida, richiudere la pentola a pressione e portare a cottura la pasta.

Per la cottura della pasta, considerate di farla cuocere per metà/tre quarti del tempo riportato sulla confezione.

Spegnere e lasciare intiepidire con la pentola a pressione chiusa.

Servire tiepida, aggiungendo un filo d’olio a crudo e, a piacere, il peperoncino.

Consigli:

  • Per un gusto ancora più ricco e deciso, potete aggiungere anche della pancetta tagliata a tocchetti o dei tocchetti di prosciutto crudo.
  • Potete eventualmente anche cuocere le lenticchie in pentola normale e non a pressione, ma ovviamente in questo caso i tempi di cottura diventano più lunghi.
  • A me piace tantissimo cuocere la pasta direttamente nelle lenticchie o nei legumi in generale, in alternativa comunque potete cuocere la pasta in una pentola a parte e aggiungerla a cottura ultimata alle lenticchie.

 

 

Please rate this

 
CARBONARA DI ZUCCHINE<span class= No ratings yet. " />

CARBONARA DI ZUCCHINE No ratings yet.

Appena pensiamo alla Carbonara, in automatico ci viene in mente la bellezza dell’eterna Roma!
Uova, pecorino, guanciale…il tutto legato insieme in un tripudio di sapore unico ed invitante! Oggi però vi propongo una versione  diversa, ma ugualmente invitante ed irresistibile!
Sono sicura che conquisterà tutta la famiglia, bimbi compresi.

INGREDIENTI: x 4 PERSONE
3 zucchine chiare di media grandezza
400 g di pasta senza glutine

100 g di guanciale
100 g di pecorino romano grattugiato
4 tuorli freschissimi
1 uovo intero freschissimo
Olio evo q.b.
Sale&pepe q.b.

PROCEDIMENTO:
– iniziamo subito con la cottura delle zucchine; lavare e spuntare le zucchine, dopodichè tagliarle con la mandolina a rondelle sottili.
Fate scaldare in una pentola antiaderente un filo d’olio e ponete le zucchine.
Fate saltare le zucchine a fuoco vivo per una decina di minuti ed aggiustate di sale e pepe.
Mentre che le zucchine si raffreddano, lavorate i tuorli con l’uovo intero sbattendo con una frusta.
Aggiungere il pecorino grattugiato e le zucchine.

Nel frattempo, fate abbrustolire in una pentola antiaderente il guanciale, in modo da renderlo bello croccante.

Fate cuocere la pasta, scolatela al dente e versatela direttamente nella ciotola con le uova e le zucchine.
Mescolare per rendere il tutto cremoso e servire subito!

CONSIGLIO:

Una versione che io amo anche molto è quella vegetariana, senza l’uso quindi del guanciale! 👍

Ho scoperto questa carbonara vegetariana per caso, sotto consiglio di una zia di Kristian e me ne sono letteralmente innamorata! Non ha niente di meno della solita carbonara con il guanciale.. provare per credere! 💗

Please rate this

 
PASTA E CAVOLFIORE – ricetta originale e 5 varianti sfiziose!<span class= No ratings yet. " />

PASTA E CAVOLFIORE – ricetta originale e 5 varianti sfiziose! No ratings yet.

Ho sempre amato la combinazione pasta – verdura; è una combinazione sana, nutriente, dal gusto ineguagliabile.

Amo mangiare la pasta o il riso con l’aggiunta di verdura soprattutto quando devo tenere a bada la linea e devo fare attenzione alle calorie giornaliere.

Oggi vi propongo una delle mie combinazioni preferite: pasta e cavolfiore, un tipico piatto della tradizione invernale che mi ha fatto scoprire Kristian qualche anno fa!

È una variante perfetta per chi vuole seguire una dieta vegetariana e ipocalorica, proprio perché il cavolfiore ha un grande potere saziante e contiene poche calorie! 👍🏻

I diversi tipi di cavolfiore e le sue proprietà:

– cavolfiore bianco:

È sicuramente quello più conosciuto e diffuso. È ricco di potassio, calcio, acido folico, ferro, fosforo e vitamina C.

Contiene inoltre principi attivi antinfiammatori, anticancro e antiossidanti.

– cavolfiore viola:

Un pò meno conosciuto rispetto al cavolfiore bianco, questa variante è un incrocio tra il cavolo broccolo e il cavolfiore comune.

Si trova più facilmente in Sicilia, nella variante anche del cavolfiore violetto.

Ricco di antiossidanti, il suo utilizzo in cucina è molto coreografico e pittoresco grazie al suo colore. Ottimo per la preparazione di zuppe e puree.

– Cavolfiore romanesco:

Questo tipo di cavolfiore è tra i miei preferiti, grazie al suo colore verde acceso e alla sua geometria perfetta delle cimette.

Ogni volta che lo compro, resto incantata ad ammirarlo prima di decidermi a cucinarlo…

Resta leggermente più croccante rispetto al classico cavolfiore bianco ed è ricco di fibre, calcio, vitamina C.

– Cavolfiore verde:

Questa variante è un mix tra il cavolfiore bianco e quello romanesco. Ricco di clorofilla, è perfetto per la produzione di emoglobina.

– cavolfiore giallo:

Simpatico ed ambiguo per il suo colore giallo/arancione, questa tipologia di cavolfiore è ricco di beta-carotene, quindi ricco di vitamina A, caratteristica che lo differenzia dalle altre varianti.

Ed ora veniamo alla nostra ricetta:

Ingredienti: x due persone

1 cavolfiore di media grandezza (io ho usato il cavolfiore bianco)

2 spicchi d’aglio

160 G di pasta senza glutine formato corto

olio extra vergine di oliva

 

Procedimento:

– Lavare con cura il cavolfiore e dividere le cimette.

– Far bollire il cavolfiore in abbondante acqua salata per circa 40/45 minuti. Il cavolfiore dovrà essere molto cotto, in modo da diventare una crema.

– Buttate la pasta insieme al cavolfiore e portate a cottura. La pasta cuocendo nella stessa acqua del cavolfiore e con il cavolfiore stesso, acquisirà ancora più gusto.

– Nel frattempo, in un pentolino a parte, fate soffriggere gli spicchi d’aglio tagliati a tocchetti con abbondante olio evo.

– Scolate la pasta e condite con l’olio soffritto. Aiutatevi con un colino a versare l’olio soffritto: in questo modo eviterete di far cadere i tocchetti d’aglio nella pasta.

… Ed ora le varianti:

1) acciuga:

Per un gusto più deciso, provate a far soffriggere insieme all’aglio, anche due/tre filetti di acciuga.

2) peperoncino:

Per gli amanti dei gusti forti, aggiungete del peperoncino fresco o in polvere.

3) pangrattato:

Questa versione l’adoro! Fate abbrustolire del pangrattato (potete aggiungere anche un filetto di acciuga!) e poi cospargetelo sopra come se fosse parmigiano… Mangerete qualcosa di divino! Il croccante del pangrattato si sposerà perfettamente con il resto del piatto, donandovi un sapore unico! 😍

4) tutte le tre varianti insieme:

Adoro mettere insieme le tre varianti sopra descritte per assaporare il croccante del pangrattato, il salato del l’acciuga e il piccante del peperoncino. Sapore unico e deciso! 👍🏻

5) al forno:

Stessa ricetta, stesso procedimento, solo con la pasta leggermente più al dente. Mettete tutto in una terrina, coprite del pangrattato  un filo d’olio. Passate in forno per 20/30 minuti.

E voi, ditemi qual è la vostra variante preferita!

 

 

 

Please rate this

 
GNOCCHI DI PATATE SENZA GLUTINE<span class= No ratings yet. " />

GNOCCHI DI PATATE SENZA GLUTINE No ratings yet.

Ricetta semplice, veloce quanto gustosa! 💕

Solo ultimamente mi sono appassionata agli gnocchi, provando, quando posso e riesco, ricette diverse con ingredienti diversi.

Oggi, però, vi propongo la ricetta più classica e semplice, ma non per questo meno gustosa.

Il risultato che ne ho ottenuto sono gnocchi compatti ma non duri; non si sfaldano in cottura, ma si sciolgono in bocca, sprigionando tutto il loro sapore.

Ingredienti: x 800g di gnocchi

600 G di patate (io ho usato quelle a pasta bianca)

170 G di farina senza glutine

1 uovo

1 pizzico di sale

Procedimento:

~ Far bollire le patate già lavate e sbucciate in pentola a pressione per 25 minuti.

~ Ancora calde, pone tele in un recipiente capiente e schiacciatele. Essendo ben cotte non avrete bisogno di usare lo schiacciapatate ma solamente una forchetta.

~ Unite un uovo e un pizzico di sale e amalgamare bene.

~ Unire la farina e continuare ad amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto.

~ Tagliare piccole parti per volta del composto, dargli la forma di un filoncino e tagliare a tocchetti. Per aiutarvi, usate un asse di legno infarinato in modo che il composto sia facilmente lavorabile.

~ Buttateli in acqua salata bollente a cui avrete aggiunto un filo d’olio. Quest’ultimo vi servirà per non far attaccare fra loro gli gnocchi durante la cottura.

~ Scolateli non appena vengono a galla e conditeli a piacere.

 

Suggerimento: 

Per un tocco di colore e un sapore un po’ più deciso, aggiungete al composto una spolverata di curcuma. Otterrete degli gnocchi dal bel colore giallo e dal gusto decisamente caratteristico.

 

 

 

Please rate this

 
GNOCCHI ALLA SORRENTINA<span class= No ratings yet. " />

GNOCCHI ALLA SORRENTINA No ratings yet.

Ho sempre amato questa ricetta, ma per un motivo o per l’altro non avevo mai avuto l’occasione di farla…

Fino a qualche giorno fa, quando essendo a casa da sola (Kristian mi aveva “abbandonata” per andare al concerto di Liga!), ho deciso di prendermi del tempo per me e per la cucina… Apro la dispensa, gli gnocchi ci sono, la passata fatta con amore dalla nonna pure, la mozzarella e il parmigiano anche…

“Ok, non ho più scuse!” penso… e così, una serata che sembrava essere destinata a una triste minestrina in solitudine si trasforma completamente.

La preparazione è molto semplice, ma soprattutto molto veloce. Ormai lo sapete che cerco sempre di ottenere la massima resa con il minor sforzo/tempo…. e questa ricetta sembra essere perfetta!

Ingredienti: x 2 persone

500 g di gnocchi senza glutine

passata di pomodoro

1 scalogno

1 mozzarella

parmigiano grattugiato q.b.

curcuma, sale, pepe q.b.

olio evo

basilico

Procedimento:

  • Cominciamo con la preparazione del sugo. Dopo aver soffritto lo scalogno, fate consumare leggermente la passata.
  • Nel frattempo, portate a cottura gli gnocchi. Scolateli un minuto prima della cottura; dovranno ancora passare in forno.
  • Dopo averli scolati, conditeli con il sugo, e aggiungete a piacere curcuma, pepe e basilico.
  • Ponete tutto in una terrina e dopo aver livellato, cospargete di parmigiano e mozzarella a dadini.
  • Insaporite con del basilico e un filo d’olio.
  • Infornate a forno statico a 180° per circa 20 minuti, fino a che sono si sarà gratinato.
  • Servite tiepido per gustarlo al meglio.

Fatemi sapere se la ricetta vi è piaciuta; Vi ricordo che potete scrivermi a fantasiaceliaca@gmail.com per propormi le vostre ricette, oppure utilizzate il form sottostante:

 

Please rate this